terra che conosco

terra che conosco passo passo,
promettimi che non ti preoccupi,
ho paura di diventare pazza,
alla vita ho dato un pegno già adulto:

da invidia dovrei io essere immune?
scaltro sottrae lo scalpo sospeso
termina il gioco lascia e raddoppia
tempi lunghi d’attesa ora nulli...

terra che a tutti i costi non ti fermi
ti crepi ti fendi
rotta a ogni fatica a un fiume attendi

misteriosi meriti ti riconosco
la portata dell’acqua la pazienza
la perdita continua – la tua scienza.

*

Nessun commento:

Posta un commento

here we are